Ortoalto è l’orto pensile realizzato sui tetti di Casa Ozanam, ex fonderia nel cuore del quartiere Borgo Vittoria, che oggi ospita numerose attività condotte da associazioni e cooperative sociali.

Nei prossimi mesi l’ostello della struttura ospiterà una comunità di migranti richiedenti protezione internazionale che seguirà un percorso di inclusione sociale proprio attraverso la cura dell’Ortoalto, che prevede attività di orticoltura e apicultura, ma anche di gestione e animazione dello spazio, con l’obiettivo di consentire ai nuovi abitanti di incontrarsi, interagire e collaborare con le altre comunità che frequentano questo spazio.

Il progetto, denominato Ortoalto AGAPI – AGricoltura + Apicoltura + Integrazione – sarà articolato in una serie di interventi specifici: azioni di accompagnamento e supporto all’inserimento lavorativo dei migranti, un corso di formazione di agricoltura e apicoltura che permetteranno ai ragazzi di diventare “custodi dell’Ortoalto”. Gli ospiti si occuperanno inoltre della stesura di un manuale di gestione condivisa dell’Ortoalto e di programmare un calendario di attività pubbliche e ricreative per creare luoghi di integrazione migliorando la qualità della vita della comunità locale coinvolta nel progetto.

Città: Torino.

Promotore: OrtiAlti, in collaborazione con Associazione Gaps, Cooperativa Meeting Service e Associazione Parco del Nobile. OrtiAlti è un’associazione e un progetto di innovazione sociale, che promuove la realizzazione di orti pensili di comunità. L’Associazione GAPS si occupa di integrazione socio-lavorativa di soggetti appartenenti a categorie vulnerabili, mentre Meeting Service opera nel campo dei minori a rischio di devianza, promuovendo attività formative legate alla cucina e all’autoproduzione. L’Associazione Parco del Nobile sviluppa da anni percorsi di educazione ambientale e sostenibilità, attraverso laboratori, corsi e workshop.

Durata: febbraio-dicembre 2017.

Per saperne di più:

Facebook.com/OrtiAlti

Twitter.com/OrtiAlti

 

Vuoi contribuire alla realizzazione di questo progetto?

Puoi farlo cliccando qui: https://www.derev.com/ortoalto-agapi-agricoltura-apicoltura-e-integrazione