La nuova frontiera del packaging

La nuova frontiera del packaging

Nel 2018 abbiamo preso un impegno ambizioso ma fondamentale per portare avanti quello in cui crediamo: costruire un mondo migliore eliminando lo spreco. Ci siamo prefissati degli obiettivi importanti come parte della nostra visione “World Without Waste”: introdurre sul mercato confezioni solo 100% riciclabili entro il 2025 – e in Italia tutti i nostri pack sono già 100% riciclabili in anticipo rispetto agli impegni assunti a livello globale – ed entro il 2030, per ogni bottiglia o lattine vendute, indipendentemente da chi verrà prodotta, favorirne la raccolta e il riciclo.

 

In questi anni abbiamo continuato ad esplorare nuove soluzioni innovative che potessero contribuire a un'economia sostenibile e circolare per le nostre confezioni ed è da questi presupposti che oggi siamo in grado di fare un salto nel futuro e un ulteriore passo verso la realizzazione di questo nostro impegno.

 

 

 

Una finestra sul futuro

 

Il nuovo prototipo di bottiglia di carta è stato sviluppato nell'ambito di una partnership tra gli scienziati dei laboratori di ricerca e sviluppo di Coca-Cola a Bruxelles e The Paper Bottle Company (Paboco), una startup danese sostenuta da ALPLA e BillerudKorsnäs, in collaborazione con Carlsberg, L'Oréal e The Absolut Company.

 

La tecnologia sviluppata da Paboco è progettata per creare bottiglie 100% riciclabili in legno da fonti sostenibili, con un involucro in materiale biologico adatto a contenere bevande. Il prototipo attuale consiste in un involucro di carta con un rivestimento e un tappo di plastica riciclabile.

Lo scopo e l'obiettivo del progetto è quello di sviluppare una bottiglia senza il rivestimento in plastica che possa essere riciclata come carta. Come azienda, siamo entusiasti del potenziale di questa tecnologia.

 

 

 

 

Un primo, grande passo nella giusta direzione

 

 

Il primo test sul mercato, con l’obiettivo di misurare la performance dell’imballaggio e la risposta dei consumatori, è previsto per l’estate 2021 in Ungheria, dove 2.000 persone riceveranno la nostra bevanda vegetale AdeZ in un prototipo di bottiglia di carta da 250ml.

 

“La sperimentazione rappresenta un importante passo verso il nostro tentativo di sviluppare una bottiglia di carta", racconta Daniela Zahariea, Director of Technical Supply Chain & Innovation di Coca-Cola Europe. "Le persone si aspettano che Coca-Cola sviluppi e porti sul mercato packaging nuovi, innovativi e sostenibili. Ecco perché stiamo collaborando con esperti come Paboco, sperimentando apertamente e conducendo questo primo tentativo sul mercato. È un ulteriore passo verso la realizzazione degli obiettivi della nostra strategia World Without Waste".

 

Stijn Franssen, EMEA Packaging Innovation Manager di Coca-Cola, sta guidando il progetto con un team di colleghi e sottolinea che la nuova tecnologia è ancora in fase di sviluppo. "Continueremo a investire nell'innovazione e nell'esplorazione di nuove tecnologie di imballaggio in collaborazione con i nostri partner di Paboco. Questo lancio dimostra che stiamo lavorando nella giusta direzione nonostante il viaggio che ancora ci aspetta”.