E se all’Expo ci andassimo in bici? Il sito espositivo - distante solo pochi chilometri dal centro di Milano - sarà infatti collegato al sistema di piste ciclabili cittadino e chi non ha una bicicletta propria potrà sempre utilizzare il servizio di bike sharing BikeMi del Comune di Milano.
E non stupitevi se vi capiterà di inforcare una bicicletta personalizzata Coca-Cola: in linea con l’impegno nella promozione degli stili di vita attivi e nella sostenibilità ambientale, la nostra azienda ha infatti siglato un accordo con Clear Channel per la sponsorizzazione di BikeMi il servizio di bike sharing di Milano, per tutto il periodo di Expo Milano 2015 – dal 1° maggio al 31 ottobre – che prevede la presenza di 2.000 biciclette Coca-Cola in circa 10 stazioni del bike sharing collocate nei principali snodi cittadini e nei punti di collegamento con l’area Expo.
L’obiettivo è di incentivare quante più persone possibile a usare la bicicletta per i propri spostamenti in città e verso il sito della manifestazione. Perché? Perché pedalando si fa attività fisica e si fa del bene all’ambiente. E poi perché, come c’è scritto sulle nostre bici, “il movimento è felicità!”.
  

Coca-Cola e lo sport

Da sempre Coca-Cola è appassionata di sport e impegnata nella promozione degli stili di vita attivi e dei valori positivi legati all’attività fisica, attraverso il sostegno non solo ai grandi eventi sportivi internazionali - come le Olimpiadi o i Campionati Mondiali di Calcio - ma anche ai progetti sportivi delle comunità e delle associazioni locali: tornei dilettantistici, progetti educativi in collaborazione con le scuole, iniziative di carattere sociale per incentivare la pratica sportiva, etc.
Nel 2013, The Coca-Cola Company ha sostenuto oltre 290 programmi di attività fisica in circa 125 Paesi in tutto il mondo e l’obiettivo per il 2015 è di promuovere almeno un programma in ogni Paese in cui l’azienda opera.
In Italia, negli ultimi 10 anni, Coca-Cola ha coinvolto circa 3,5 milioni di persone in progetti sportivi. Nel nostro Paese l’attenzione di Coca-Cola si è concentrata su progetti educativi che promuovono la cultura dello sport e l’adozione di stili di vita attivi, specialmente tra i più giovani. Per il 2015, il nostro impegno è coinvolgere 750.000 persone in iniziative concrete sul territorio volte a promuovere l’attività fisica.
 

Movimento tanto, emissioni poche!

Chi sceglierà di muoversi in città o verso l’Expo con le biciclette Coca-Cola aiuterà anche a inquinare meno: le emissioni di CO2 delle biciclette sono infatti 10 volte inferiori rispetto a quelle provenienti dalle forme di trasporto motorizzato individuale e ammontano a circa 21 grammi di CO2e/km. Durante l’Expo 2015 sarà possibile monitorare, oltre al tempo totale passato in sella dai milanesi, anche le emissioni di anidride carbonica risparmiate all’ambiente grazie all’uso delle biciclette Coca-Cola.
A livello globale, l’impegno di Coca-Cola per la protezione dell’ambiente si traduce nell’ambizioso obiettivo di ridurre del 25% (20 milioni di tonnellate) le emissioni di CO2 entro il 2020 lungo l'intera catena del valore, dai processi di fabbricazione, imballaggio, consegna, refrigerazione e reperimento degli ingredienti.
La promozione degli stili di vita attivi e la sostenibilità ambientale rappresentano - insieme al forte radicamento nei territori in cui opera - i tre temi attraverso i quali Coca-Cola racconterà a Expo Milano 2015 il proprio impegno per creare comunità attive e che tutelino l’ambiente. Dal 1° maggio al 31 ottobre vi aspettiamo nel nostro padiglione, e se verrete in bicicletta saremo ancora più felici!
 

 Coca-Cola e la bicicletta: lo sapevate che…

  • Nel 1974 Coca-Cola lanciò in America una grande promozione su scala nazionale che metteva in palio 5.000 biciclette Schwinn (il modello allora più diffuso). La campagna venne pubblicizzata con un originale spot televisivo che mostrava dall’alto il logo Coca-Cola composto da decine di biciclette.
Coca-Cola Promo 1974


  • Ancora oggi gli ospiti del Grand Hotel di Mackinac Island, sul Lago Michigan, possono ordinare una Coca-Cola ghiacciata dai ragazzi alla guida delle biciclette d’epoca che fanno la spola sotto il portico.
Coca-Cola Vintage Bike


  • In Sudafrica Coca-Cola è partner con Wildlands Conservation Trust, Gary Player Invitational e Qhubeka del programma  “Waste-Preneurs”: gli abitanti delle comunità rurali raccolgono bottiglie e contenitori di PET abbandonati nell’ambiente per ottenere in cambio speciali biciclette Coca-Cola progettate per affrontare le impervie strade africane, che rappresentano un preziosissimo mezzo di trasporto per coprire le lunghe distanze tra casa e scuola o lavoro.