Bere Coca-Cola è uno dei piaceri della vita. Ma sei sicuro di saperla servire nel modo giusto? Abbiamo chiesto a Georg J. Riedel - Presidente di Riedel Crystal, storica azienda produttrice di bicchieri di cristallo, che ha creato un calice personalizzato per Coca-Cola - di darci alcuni suggerimenti per un servizio a casa… a prova di sommelier!

1)    Temperatura di 4 gradi circa

Coca-Cola va servita fredda, possibilmente intorno ai 4 gradi, una temperatura piuttosto difficile da raggiungere, perché i normali frigoriferi
raffreddano mediamente a 6-8 gradi. Meglio quindi conservarla sul ripiano più basso del frigo, dove la temperatura è più fredda.

2)    Versa Coca-Cola nel bicchiere

Bere Coca-Cola direttamente dalla lattina o dalla bottiglia è un gesto che accomuna tutti, ma c’è un modo migliore per gustare Coca-Cola: versala nel bicchiere e coinvolgi nell’esperienza anche l’olfatto!

3)    Aggiungi il ghiaccio senza esagerare

Aggiungi il ghiaccio con moderazione (3 cubetti al massimo) e soprattutto controlla che l’acqua abbia un sapore neutro per non rischiare di rovinare il tutto. I puristi preferiscono addirittura evitarlo: molto meglio non metterlo, piuttosto che esagerare.

4)    Scegli il limone se cerchi quel qualcosa in più

Il limone aggiunge un altro elemento, una combinazione di sapore e profumo.

5)    Goditi una bella compagnia

Invita familiari e amici: condividere è il modo migliore per vivere questo piccolo momento di felicità.

Il bicchiere giusto

Coca-Cola non è una bevanda comune, ha un insieme di sapori complessi che possono essere esaltati a seconda del servizio. Un insieme di aromi che Georg J. Riedel ha amato fin dal primo sorso, da bambino. E proprio per condividere questa passione con il mondo, ha creato un bicchiere che valorizza al massimo l’esperienza di Coca-Cola. Azienda familiare con una storia di quasi 300 anni, Riedel Crystal è specializzata nella progettazione e produzione di bicchieri funzionali per vini, birre e superalcolici e questo progetto è il primo della sua storia che riguarda una bibita analcolica.

Riedel_ritratto

Il calice Coca-Cola+Riedel, lanciato nel 2014 dopo un accurato lavoro di progettazione e degustazione, richiama la sagoma della bottiglia contour che proprio quest’anno celebra il centesimo anniversario dalla nascita: “Una forma veramente bella” enfatizza Riedel.

Ma non è solo il profilo di questo bicchiere a regalare un’esperienza di gusto sorprendente. “Siamo stati fortunati, perché siamo riusciti a interpretare quello che Coca-Cola offre, l’intensità dei profumi, come la nota agrumata” che in un recipiente normale non si sente, perché è coperta dal profumo di lime.

La forma del bicchiere modifica la percezione della bevanda, perché il liquido scorre in modo diverso. Dal punto di vista tecnico, il calice Coca-Cola+Riedel consente una carbonazione, cioè l’effetto di effervescenza dato dall’anidride carbonica, estremamente piacevole e duratura. “Questo è sorprendente, perché quando stappi una Coca-Cola dalla bottiglia o dalla lattina, l’effetto svanisce in fretta, mentre con il bicchiere rimane a lungo” conclude Riedel.