Vogliamo raccontarvi le storie di tante donne che aiutiamo ogni giorno ad emanciparsi e affermarsi nel mondo del lavoro, con il progetto 5by20.
Oggi cominciamo con Margaret Kungu (Mama Njeri), Sagana, Kenya.
"Mama Njeri" possiede un’azienda agricola di 10 ettari in Kenya, dove coltiva mango e altri generi alimentari. Come nel caso di molti piccoli agricoltori, Mama e la sua famiglia hanno faticato a trovare un gruppo stabile di acquirenti disposti a pagare un prezzo equo per i loro prodotti.
Gli agricoltori della zona spesso non hanno accesso a finanziamenti né alle migliori tecniche di coltivazione, mentre la mancanza di infrastrutture e una filiera di approvvigionamento frammentata rendono difficile mantenere costante l’offerta di frutta prodotta localmente, di alta qualità e facilmente distribuibile. Tuttavia, grazie a Project Nurture, progetto pilota quadriennale della Bill & Melinda Gates Foundation, TechnoServe e Coca-Cola, la vita dei piccoli contadini come Mama sta migliorando.
Project Nurture incentiva la produzione locale di mango, frutto della passione e succhi in Kenya e in Uganda, a vantaggio del mercato della frutta e dei contadini locali e della supply chain di Coca-Cola. Gli agricoltori hanno accesso a servizi finanziari e a corsi di formazione sull’agricoltura sostenibile, che spaziano dalla coltivazione dei prodotti alle tecniche agronomiche, dalla contabilità alle attività di negoziazione, marketing e gestione collettiva, che li aiutano a creare cooperative per lavorare insieme, commercializzare e distribuire i loro prodotti. L’iniziativa mira ad aiutare 54.000 piccole aziende agricole, di cui il 30% gestito da donne, a raddoppiare il proprio fatturato entro il 2014.
Oggi, Mama Njeri fa parte del gruppo di produttori-imprenditori Karima Fruit Growers. Project Nurture l’ha messa in contatto con l’East African Growers (un ente esportatore locale), produttori di succhi ed esportatori di prodotti provenienti dal Kenya, che acquistano regolarmente i suoi mango a prezzi competitivi.
Gli agricoltori locali possono ora far valere il proprio potere contrattuale collettivo e le proprie economie di scala, incrementando il reddito e la qualità della vita in tutta la regione. Nella sua fattoria, inoltre, Mama tiene corsi di formazione ai vicini, mostrando loro le tecniche agricole più efficaci; essendo così un esempio per tutte le donne del mondo.
"Mama è una donna che potrebbe svolgere qualsiasi altra attività… ma ha scelto l’agricoltura. Ha ideato una soluzione imprenditoriale per quest’area arida in cui coltivare il mango, ispirando altri agricoltori a mettersi in gioco. È una madre, una donna, una di noi a fare tutto ciò. Possiamo farcela anche noi”. - Henry Kinya, Project Manager di TechnoServe. 

Scopri le altre storie di donne del progetto 5by20:

Regina Maria Silva Gomes, a Rio de Janeiro, in Brasile