Chiudere a chiave la portiera dell’automobile. Passare attraverso un body scanner in aeroporto. Osservare attentamente un pacchetto prima di aprirlo. Non fare entrare sconosciuti in casa. Quando si pensa alla sicurezza, vengono in mente molte azioni come queste. Ma ci sono altri aspetti delle nostre vite che esigono un tipo diverso di sicurezza. L’acqua, per esempio.

Sicurezza dell’acqua vuol dire un insieme di cose, dall’averne a sufficienza, a disporre di acqua di buona qualità, a potervi accedere per sostenere la vita di una comunità e del suo ecosistema. Se si parla di ineguaglianze nella sicurezza idrica si può alludere all’avere un rubinetto nelle vicinanze che eroghi H2O pulita a dover percorrere chilometri e chilometri a piedi per andare a prendere acqua che può essere infestata da agenti patogeni, al vivere in aree afflitte da gravi siccità o alluvioni e a molte altre circostanze.

La sicurezza idrica è un argomento tra i più importanti che influiscono sulla vita delle persone quotidianamente. Non appena diminuiscono accessibilità e qualità dell’acqua, aumentano i problemi, quali malattie, disparità economiche, produzione di alimenti e conflitti. Se lo status quo perdurerà, questo purtroppo sarà l’inevitabile destino per molte comunità di tutto il pianeta.

Secondo U.S. Water Partnership, entro il 2025 i due terzi della Terra dovranno affrontare situazioni di forte stress idrico, e circa un miliardo di persone dovrà far fronte alla totale penuria di acqua. Si tratta di un problema molto serio, che esige collaborazione e azione trasversali ai governi, alle ONG e alle società, ma anche da parte dei singoli utenti.

Esatto: sto parlando proprio di voi e di me.

Tempo fa, ho partecipato con alcuni esperti di vari settori a un dibattito sulla sicurezza idrica e sulle opportunità di fare concretamente qualcosa. Tutti hanno concordato sul fatto che la loro esperienza, la loro passione, il loro ottimismo potrà contribuire soltanto in parte a raggiungere la sicurezza idrica globale, ma solo se a tutto ciò saranno abbinati nel contempo un sostegno finanziario preciso e coordinato, e interventi strategici.

Abbiamo pensato di condividere alcune opinioni e osservazioni dei massimi esperti in fatto di acqua. Qui potete vedere i video degli esperti.

·        Per gli esperti continuare a parlare di sicurezza dell’acqua è un must, se si vuole raggiungerla.

·        Dove c’è penuria d’acqua, dove l’insicurezza è una costante, ben presto scoppia un conflitto.

·        L’acqua è vitale, e in più collega e definisce le culture, sostiene le religioni, e ha una forte influenza sulla sicurezza economica.

·        Successo delle donne e acqua sono fattori strettamente correlati: donne e bambini prosperano nel benessere quando hanno a disposizione nelle vicinanze un’abbondante riserva di acqua sicura.

·        “Con un solo dito non ci si può lavare tutto il viso”: come ben dice questo proverbio africano, nessuno è in grado da solo di garantire la sicurezza idrica globale. Le partnership sono un must.

·        L’acqua è un moltiplicatore di forze: aumenta in maniera vistosa la vitalità delle comunità. Quando l’acqua è sicura e abbondante, diminuiscono malattie, conflitti e povertà.

Ed ecco alcuni suggerimenti su come risparmiare acqua:

·        Limitate la doccia a cinque minuti o meno.

·        Mentre si spazzolate i denti o vi lavate le mani chiudete il rubinetto e usate l’acqua soltanto per risciacquarvi.

·        Se dovete innaffiare prati e fiori, fatelo di prima mattina o di notte, così che l’acqua penetri bene nel terreno prima di evaporare.

·        Avviate lavastoviglie e lavatrice soltanto a pieno carico.

·        Prendete in considerazione l’uso di barili o altri contenitori per la raccolta dell’acqua piovana da destinare a molteplici usi, non da bere.  

·        Se vi è possibile, fate una donazione a un’ONG che promuove l’uso e il risparmio dell’acqua a livello locale e globale, così da dare un contributo attivo a sostenere ed espandere gli sforzi in corso volti a proteggere le riserve di acqua dolce. World Wildlife FundThe Nature Conservancy e Conservation International sono tre ONG che operano molto bene a livello globale (e noi siamo loro partner in ogni angolo del pianeta).

Scoprite altri modi per risparmiare acqua in questo sito:  http://wateruseitwisely.com/100-ways-to-conserve/