Se sei un laureando o un giovane professionista della comunicazione con un progetto nel cassetto, leggi questo articolo, perché è arrivata l’occasione che aspettavi! È partita la seconda edizione del premio AGOL “Giovani Comunicatori”, un contest innovativo realizzato dai giovani e per i giovani da Agol – Associazione Giovani Opinion Leader, network di professionisti della comunicazione e dei Public Affairs.

I partecipanti sono chiamati a ideare un progetto che verrà sottoposto a un comitato scientifico, formato da professionisti delle aziende partner che ne valuteranno non solo la creatività e la rispondenza al bando, ma anche e soprattutto la concreta fattibilità. Cinque le categorie in cui cimentarsi: Advertising, Eventi, Digital PR, Comunicazione Istituzionale, Lobbying e corporale communication. Due le fasce di partecipanti: “University” dedicata ai laureandi e “Young” per i giovani professionisti under 35. Verrà inoltre conferito un premio speciale per la carriera dedicato a un nome storico del mondo della comunicazione. Per partecipare, è necessario caricare il progetto riguardante una singola categoria sul sito www.premioagol.it. I primi classificati vinceranno stage e borse di studio per favorire l’ingresso nel mondo del lavoro.

“Abbiamo deciso di sostenere questo premio, perché permette di valorizzare il talento, stimolando una competizione positiva che mette in gioco idee e proposte concrete. Inoltre rafforza i valori di impegno civile e cittadinanza attiva” commenta Giacomo d’Arrigo, direttore generale dell’Agenzia Nazionale per i Giovani, che patrocina l’evento insieme a Ferpi-Federazione Relazioni Pubbliche Italia e Manager Italia. Dal mondo aziendale non poteva mancare il sostegno di Coca-Cola, sempre in prima linea quando si tratta di aiutare giovani talenti ad emergere, mentre AGI e Radio 2 seguiranno l’evento come media partner.

Coca-Cola_premio Agol 2016

Il Premio Agol è una delle tante iniziative patrocinate dell’Agenzia Nazionale per i Giovani, che si distingue per l’approccio pratico: “Non promuoviamo politiche generiche a favore dei giovani, ma progetti concreti, nati dal basso, cioè dal territorio, che siano in grado di favorire l’integrazione fra pubblico e privato e rinsaldare il legame dei giovani con le istituzioni” sottolinea D’Arrigo. Recentemente l’agenzia ha sostenuto Anci, l’associazione dei comuni italiani, in un progetto di partenariato tra enti pubblici e aziende private focalizzato sulla green economy e la social innovation. All’interno del programma Erasmus+: Ang gestisce il Capitolo gioventù destinato ai giovani tra i 13 ed i 30 anni che prevede 3 call annue incentrate su volontariato europeo, scambi di giovani, formazione e messa in rete di youth workers, dialogo strutturato, partenariati strategici per l’innovazione e scambio di buone prassi. Obiettivo principale promuovere la mobilità dei giovani per sviluppare competenze, conoscenze, spirito d’iniziativa ed intraprendenza dei giovani. L’Agenzia è la pubblica amministrazione più giovane d’Italia con un’età media dei dipendenti di 37 anni e si distingue per la trasparenza e l’operatività.

In occasione della presentazione del premio giovani comunicatori, è stato inoltre annunciato il nuovo gruppo Agol Milano, che si è costituito dopo le proficue esperienze di Roma, Napoli e Firenze.

Forti del senso di possibilità, di trasformazione, del fermento culturale che spinge oggi tantissimi giovani a scegliere Milano come la città in cui vivere e lavorare, i 20 professionisti che formano il gruppo Agol Milano si impegneranno a creare delle occasioni di incontro e confronto sui temi che tanto caratterizzano questa città, con un unico grande comune denominatore: la creatività.