Gli ingredienti ci sono tutti: condivisione, generosità e personalizzazione, dallo spot in TV ai post sui social.

Coca-Cola e il Natale hanno sempre avuto un legame speciale.

È fin dal 1920 che l’azienda dedica a questa festività una campagna pubblicitaria ad hoc. Anche la figura di Babbo Natale è sempre stata abbinata a Coca-Cola, tanto da essere stata pian piano definita, nell’immaginario collettivo, proprio dalle sue pubblicità.

Nella storia di Coca-Cola contiamo tantissimi spot natalizi: allegri, speranzosi, colorati, romantici, tutti con una bella storia da raccontare. In fondo, quale momento migliore dell’anno se non il Natale per trasmettere valori quali la famiglia, l’amicizia e la condivisione?

Sono questi i temi portanti anche dello spot di quest’anno, #NatalePerGliAltri, in cui vediamo un ragazzino donare delle bottiglie di Coca-Cola come gesto di ringraziamento al papà che addobba la casa nonostante il freddo, a una ragazza che incarta pacchetti in un negozio affollato e a Babbo Natale, per ovvi motivi, al posto dei classici latte e biscotti.

Lo spot si chiude con un “Grazie a chi compie un gesto per gli altri” (frase presente anche sulle etichette) per presentare un’azione più grande e concreta: il supporto di Coca-Cola a Banco Alimentare nell’attività di raccolta di 3 milioni di pasti, per un totale di 1.500 tonnellate di alimenti, e la distribuzione alle persone in difficoltà attraverso strutture caritative convenzionate.

Un’iniziativa attraverso la quale Coca-Cola vuole rinnovare il legame con il nostro Paese proprio in occasione dei 90 anni dall’arrivo in Italia.

Abbiamo visto lo spot andato in onda in tv, ma come è stato comunicato questo messaggio sui social media?

Per l’occasione, l’azienda ha scelto di amplificare il proprio messaggio attraverso la voce di influencer, figure rilevanti nel panorama nazionale, particolarmente attive in rete, affinché il gesto di generosità dell’azienda non passasse inosservato al mondo del web.

Lisa Casali, Michele Bravi, i theShow, Camihawke, Guglielmo Scilla e The Pozzolis Family, personaggi legati al mondo del food, della musica, dell’intrattenimento, sono infatti protagonisti di un video da oltre 600mila views pubblicato sia su Twitter che su Facebook in cui li vediamo preparare in prima persona i pacchi da distribuire [spoiler alert: i poveri theShow li consegneranno da soli, il karma colpisce ancora]. 



Ogni influencer ha ricondiviso il video per aumentarne la portata e poter così raggiungere non solo i loro fan, ma più persone possibili. Perché, in fondo, il target di Coca-Cola è chiunque!

In ogni comunicazione digital non può mancare una chiamata all’azione, legata al messaggio originario. In questo caso è stata: “E voi, chi vorreste ringraziare (con una Coca-Cola)?”

Così, sempre su Facebook, il brand ha ingaggiato i propri fan invitando loro a condividere un grazie speciale nei commenti. I messaggi dei fan hanno ricevuto in risposta una GIF personalizzata con il nome della persona menzionata (personalizzazione, altra caratteristica distintiva della comunicazione del brand)

Anche quest’anno Coca-Cola mette sul piatto, online e offline, tutti gli ingredienti della comunicazione natalizia che la contraddistinguono, valori come quello della condivisione di cui si fa promotrice da sempre e un tocco di simpatia e allegria che non manca mai.

Anche se, devo proprio ammetterlo, il mio spot di Natale firmato Coca-Cola preferito sarà sempre questo:


NunziaFalcoSimeone.PNG
Nunzia Falco Simeone è laureata in comunicazione e specializzata in mass media. Stava ancora studiando quando il digitale ha rivoluzionato le nostre vite. Dopo aver lavorato come freelance per startup italiane e internazionali, ha realizzato il suo sogno di bambina, quello di diventare giornalista. Specializzata nella creazione di contenuti per il web, oggi è Content Manager da Ninja Marketing.