4 suggerimenti di Phil Mooney, Vice President of Heritage Communications e responsabile dell’archivio Coca-Cola

Entrare in un qualsiasi negozio di antiquariato negli Stati Uniti e non trovare un oggetto legato a Coca-Cola è praticamente impossibile. Bottiglie, vassoi, apriscatole, automobiline e camion, calendari e insegne sono solo alcuni degli articoli che Coca-Cola ha prodotto nell'arco di una storia lunga 128 anni. Nonostante questi oggetti di marketing e pubblicità non siano nati come pezzi da collezione, la loro costante presenza nella vita quotidiana ha conquistato il cuore dei consumatori. E così per alcuni la raccolta di ricordi legati a Coca-Cola è diventata la passione di una vita intera.

 
È il caso di The Coca-Cola Collectors Club, società senza scopo di lucro fondata nel 1974, che ha l’obiettivo di "promuovere la conservazione e la raccolta di cimeli legati a The Coca-Cola Company". Con più di 40 sezioni negli Stati Uniti, in Europa e in Australia, rappresenta una delle più grandi e organizzate associazioni di collezionismo di tutto il mondo. Ogni mese promuove eventi regionali o nazionali, mentre ogni giorno, sul sito internet, coordina discussioni sugli oggetti da collezione.
 
Per lo staff di The Coca-Cola Company è difficile non diventare dei collezionisti. Passeggiando per la sede della società ad Atlanta, non si può, infatti, fare a meno di notare l'assortimento di bottiglie ordinatamente disposte sulla scrivania di ciascuno. Un’abitudine così diffusa che permette di capire alla prima occhiata chi lavora per Coca-Cola da più tempo: basta contare le bottiglie della sua collezione personale! A dire il vero, in azienda le bottiglie hanno un significato diverso, più “sentimentale”: per un dipendente ogni bottiglia rappresenta un grande progetto, un evento o un successo personale legato alla sua carriera.
 
Ma con così tanti prodotti, eventi e collezionisti, come si fa a iniziare una collezione personale? Lo abbiamo chiesto a Phil Mooney, Vice President of Heritage Communications e responsabile dell’archivio. Nel corso di 35 anni di carriera in Coca-Cola, Mooney ha curato gli archivi di The Coca-Cola Company: è praticamente un'enciclopedia vivente in fatto di memorabilia Coca-Cola. Quindi, se hai trovato qualcosa che non lui ha mai visto, significa che hai in mano un oggetto davvero notevole. Ecco i suggerimenti che Phil Mooney ha voluto condividere:



 

1. Informati

La raccomandazione numero uno di Mooney è quella di iniziare la propria collezione prendendosi il tempo per “farsi un'idea dei prezzi degli oggetti. Parlate con chi è già un collezionista”
Uno dei libri di riferimento preferiti da Mooney è la 12° edizione di “Coca-Cola Collectibles Price Guide” di Allan Petretti, una vera e propria Bibbia del collezionista Coca-Cola. Scorrendola si rischia di rimanere scioccati dallo scoprire che il valore di un vassoio può variare da 37mila dollari, se in eccellenti condizioni, fino a 1 dollaro, in caso di cattiva conservazione.
 
Un altro modo per determinare in tempo reale il valore di un cimelio Coca-Cola è quello di visitare eBay. Provate a vedere quanti risultati appaiono digitando “Coca-Cola”! È anche possibile creare degli avvisi per gli articoli che interessano di più.
 
Ma il modo più coinvolgente per conoscere il settore è quello di entrare in contatto con altri collezionisti, specialmente con i club. Negli Stati Uniti, ad Atlanta, ogni anno si tiene una grande convention, con un’asta e un mercato dove acquistare o scambiare oggetti Coca-Cola.
 

2. Scegli in cosa specializzarti

Il secondo consiglio di Mooney è decidere ciò che ti interessa di più: "Non si può collezionare tutto, ma esistono così tante forme, dimensioni e colori che puoi diventare un esperto in una determinata categoria". E nessuna categoria è troppo piccola. Tra i tanti collezionisti incontrati nel corso degli anni, racconta Mooney: “Ho conosciuto una persona che colleziona matite, penne e scatole di fiammiferi. Poi ci sono persone che si concentrano sulla carta: libri, pubblicità e manuali”.
Spille e vassoi possono rappresentare un buon inizio”, prosegue Mooney. “Sono piccoli, facili da esporre e indicati per l’attuale situazione del mercato: si comprano con un investimento ragionevole”
Nel selezionare gli oggetti da considerare, ricordati di iniziare con calma e prendere il tempo per trovare quello che ti piace. “Ti piace di più un oggetto tridimensionale, come un vassoio, o preferisci il fascino grafico di un calendario o di un poster? Non potrai mai avere tutto, quindi è meglio definire presto quale categoria di oggetti trovi più interessante”.
 
Se vuoi concentrarti sulle bottiglie, puoi dedicarti agli esemplari di alluminio o di vetro e poi alle varie categorie: commemorativa, antiquariato, contour o normali. Ma ci sono anche ulteriori sottocategorie, come per esempio le bottiglie commemorative realizzate per eventi speciali come i Giochi Olimpici di Vancouver o il lancio della New Coke. Un collezionista può decidere di dedicarsi solo alle bottiglie legate allo sport, a quelle prodotte per i clienti, come McDonald’s, oppure alle speciali bottiglie presidenziali o dedicate ad altre personalità politiche, come quella creata per il governatore della Georgia Nathan Deal. Ci sono così tante possibilità che è meglio informarsi e riflettere sul settore in cui concentrare gli sforzi.
 

3. Pianifica per tempo budget e spazio

Soldi e spazio sono due fattori con i quali dovrai fare inevitabilmente i conti per la tua collezione. I distributori automatici sono oggetti da collezione intriganti, ma dopo averne acquistati due o tre, dove li metti? Stabilire in anticipo se dedicare alla tua collezione una mensola o un intero piano ti aiuterà a organizzarti al meglio oltre, naturalmente, a determinare quanto investire e in che modo.
 
Per esempio, se la tua idea è quella di riempire di bottiglie 10 scaffali, tienilo bene a mente. Mooney ha visitato abitazioni con le pareti interamente rivestite da bottiglie di Coca-Cola. Fortunatamente, la maggior parte di quelle bottiglie nuove ha un prezzo che oscilla tra i 5 e i 10 dollari per esemplare.
 
Le nostre bottiglie contour sono oggetti da collezione molto popolari e sono relativamente poco costose. Si tratta di bottiglie prodotte in varie città e stati, quindi la scelta è molto ampia. Le bottiglie più datate hanno le lettere in rilievo, mentre quelle più recenti hanno la scritta bianca e includono le date del brevetto.
 
Se invece preferisci oggetti da collezione più rari e preziosi, le bottiglie d'antiquariato (realizzate tra il 1900 e il 1920) potrebbero essere quello che stai cercando, ma di certo rappresentano un investimento più consistente. In genere, le bottiglie di quel periodo costano circa 300 dollari, quindi la maggior parte dei collezionisti seleziona con molta cautela gli esemplari di questo tipo.
 

4. Ottimizza la tua spesa

Non importa cosa collezioni, l’importante è comprare oggetti nelle migliori condizioni possibili, altrimenti non valgono l’investimento. Questo vale per qualsiasi categoria, dalle bottiglie ai vassoi, dai distributori automatici ai calendari. 
 
Un altro aspetto importante: fai attenzione ai tuoi primi acquisti. Partecipare a un’asta è uno dei modi più eccitanti per arricchire la tua collezione, ma si rischia facilmente di superare il budget stabilito. Mooney consiglia di cominciare ad assistere a diverse aste senza comprare nulla. Questo offre l'opportunità di "vedere come funzionano, prendere confidenza con il ritmo dell'asta e osservare le diverse strategie messe in atto dai partecipanti”. Valuta i diversi approcci: mentre alcuni offrono prezzi realistici, altri spingono al limite le offerte. La mossa più intelligente è prendere parte ad alcuni incontri e convegni, fare ricerche su eBay e sbirciare un paio di aste prima di fare un'offerta.
 
Grazie a questi suggerimenti di Mooney, ora hai una buona base di informazioni per iniziare questo nuovo hobby che ha catturato migliaia di persone in tutto il mondo. Ovviamente non potevamo terminare la chiacchierata con il nostro esperto senza chiedergli di svelarci i dettagli delle sue bottiglie preferite. 
 
Sono due: la prima sia chiama "Phil in a Bottle" ed è stata una sorpresa inaspettata. Mooney si era recato in Cina per celebrare il 125° compleanno della società. Al suo ritorno in Georgia ha ricevuto da un artista cinese una bottiglia con il suo ritratto realizzato con la tecnica del “reverse painting”. Difficile avere qualcosa di più personalizzato di così! Inoltre, osserva Mooney, ciò che rende particolarmente speciale questo oggetto è che "riguarda un evento cui ho partecipato di persona".
 
L’altro oggetto preferito da Mooney è una bottiglia ricevuta nel 2012 per festeggiare il suo 35° anniversario in Coca-Cola. Dal momento che è cresciuto a Boston ed è un grande fan della squadra di baseball dei Red Sox, la società gli ha regalato la bottiglia commemorativa del 100° anniversario dello stadio Fenway Park con gli autografi di tutti i giocatori stampati sull’etichetta.