Fanta festeggia i suoi primi sessant’anni in Italia. A Napoli, nella metà degli anni 50, nella bevanda leggendaria è stato inserito per la prima volta il succo di arancia.

Fanta festeggia 60 anni in Italia. Nel lontano 1955, a Napoli - terra di sole, agrumi e... fantasia - la ricetta originale della bevanda- ideata da un imbottigliatore tedesco nel 1941 - si arricchisce dell’ingrediente più prezioso: l’autentico succo d’arancia. Come sempre, le storie di Coca-Cola nascono da persone coraggiose e intraprendenti, persone che si guardano intorno e si fanno venire un’idea.

Protagonista di questa impresa il dottor Ermelino Matarazzo di Licosa che, in piena Guerra Fredda, vola tra l’Italia, gli Stati Uniti e la Germania per conto della Naples Bottling Company (SNIBEG) al fine di ottenere da The Coca-Cola Company l’autorizzazione per produrre una bevanda al sapore di arancia.

La formula, che porta con sé in viaggio, gli è stata donata dalla Marchesa Bosurgi, proprietaria di un’azienda di succhi di frutta di Catania. Insomma, non c’è un luogo migliore dell’Italia da cui ricavare il concentrato. Ma perché proprio una bevanda all’arancia? Matarazzo di Licosa racconta che Coca-Cola stava faticando a penetrare il mercato, perché nell’opinione pubblica c’era una certa diffidenza verso i prodotti americani, data la grande influenza del Partito Comunista. L’aranciata è la soluzione!

Dopo aver incontrato negli Stati Uniti il presidente della Coca-Cola Export Corporation, il giovane imprenditore italiano entra in contatto con Max Keith,  presidente di Coca-Cola Germany, che manifesta subito interesse, ma decide di modificare la formula e il nome, da Fantasia a Fanta. Il resto, come si dice, è storia. SNIBEG inizia la produzione italiana lavorando giorno dopo giorno sul gusto, quel gusto che ha reso Fanta una delle bevande più amate e longeve, tanto che, già nel 1970, conquista il primo posto nel segmento delle aranciate. Un risultato raggiunto anche grazie alla varietà di formati che l’ha contraddistinta  fin dalle origini: nel 1964, viene prodotta nel formato familiare da 1 litro, mentre nel 1974 è disponibile anche  in lattina. L’immagine dell’arancia, con il suo colore vivace e il suo aspetto genuino, fa breccia nel cuore dei consumatori: non a caso uno dei claim più famosi è “Fanta, un mondo di allegria”.

Il successo di Fanta prosegue negli anni ‘80 quando venne associata ai personaggi Disney, mentre gli anni ’90 sono dedicati alla sperimentazione dei nuovi gusti.

Arriviamo così al nuovo millennio con l’introduzione della nuova “Splash Bottle” e il restyling dell’identità visiva del brand. Nel 2005 viene lanciata Fanta Free, a ridotto contenuto calorico, mentre nel 2008 arriva sul mercato Fanta Zero, la nuova versione priva di coloranti, ancora più leggera, che contiene solo gli zuccheri naturalmente presenti nel succo di frutta. Sempre nel 2008 aumenta la percentuale di succo naturale: una bottiglia da 1,5 litri di aranciata al 12% di succo di arancia è preparata con il succo di 3 arance.

Oggi, Fanta è la bevanda analcolica al succo di arancia numero 1 in Italia (Fonte: Canadean, dati di venduto 2014), con arance al 100% italiane e tante bollicine, che ne fanno la più amata dai teenager (Fonte: B3 survery, anno terminante Febbraio 2015).