Riappropriarsi della natura negli spazi pubblici e privati: cresce l’interesse degli italiani nella coltivazione e nella cura del verde in casa e fuori. Forse è eccessivo parlare di una “rivoluzione verde”, ma sono tante le persone che scelgono di coltivare piccoli spazi fioriti.

I giardini e le case sono sempre più popolati di piante e fiori e il desiderio di natura e dei suoi vivaci colori è germogliato anche nelle grandi città, con il moltiplicarsi di piccoli orti sui balconi.

Se pensi che il giardinaggio sia una passione che sta spopolando solo tra pensionati e “over 60”, preparati a ricrederti: a trainare questo trend sono proprio i Millennials, i nati tra gli anni Ottanta e il Duemila, e le motivazioni sono moltissime. Dalla riscoperta del tempo all’aria aperta alla volontà di coltivare le verdure da portare in tavola, dalla passione estetica alla condivisione di momenti sociali, fino al godere del potere terapeutico del giardinaggio, o meglio, dello healing garden, uno spazio verde nel quale ricercare il benessere fisico e mentale in un momento di pausa e distacco dalla frenesia quotidiana, da dedicare completamente a se stessi.

Siamo di fronte alla fuga dal mondo della tecnologia e un maggiore desiderio di contatto con un mondo più concreto? In realtà, ciò che sta accadendo è più una fusione: la tecnologia diventa uno strumento di giardinaggio grazie alle app dedicate e alla condivisione della propria passione su Instagram e Pinterest.

Sempre di fusione si parla anche nella nuova edizione di Orticola, la mostra mercato in programma dal 17 al 19 maggio presso i giardini Pubblici Indro Montanelli di Milano, che dal 1996 costituisce un appuntamento fisso per gli amanti del verde. “Piante amiche: le buone associazioni botaniche” è il tema di questa nuova edizione, incentrata sul come accostare correttamente le piante nel rispetto delle caratteristiche e delle esigenze di ognuna.  

Per fare del buon giardinaggio è necessario tenere presenti le caratteristiche che le contraddistinguono e si parla di buone associazioni nei casi in cui le diverse specie possono crescere in armonia.

Ed è dalle buone associazioni e dalla ricerca dell’armonia perfetta che nasce FUZETEA, la linea di bevande nata dall’incontro di tè, frutta, erbe e fiori profumati che sarà partner della Mostra Mercato Orticola. A un anno dal lancio in Italia, le fusioni si ampliano con due nuove varianti: FUZETEA Limone con una nota di Lemongrass Senza Zuccheri e FUZETEA Pesca con una nota di rosa Sena Zuccheri.

I Giardini pubblici Indro Montanelli, ancora più colorati e creativi in occasione dell’evento, saranno lo spazio ideale in cui scoprire le fusioni inaspettate di ingredienti che compongono FUZETEA.

FUZETEA è oggi disponibile nei seguenti gusti e formati:

  • Limone con una nota di Lemongrass, in lattina 330 ml e bottiglia PET 400 ml e 1,25 L;
  • Limone con una nota di Lemongrass Senza Zuccheri, in bottiglia PET 400 ml e 1,25 L;
  • Pesca con una nota di rosa, in lattina 330 ml e bottiglia PET 400 ml e 1,25 L;
  • Pesca con una nota di rosa Senza Zuccheri, in bottiglia PET 400 ml e 1,25 L;
  • Tè verde mango con una nota di camomilla, a ridotto contenuto calorico, in bottiglia PET da 400 ml.