1. Qual è lo scopo di questa comunicazione?

Per The Coca-Cola Company questa comunicazione rappresenta un passo fondamentale per condividere in modo trasparente il contributo finanziario alla ricerca e alle partnership in ambito medico - scientifico, sui temi della salute e del benessere. L’elenco riporta i nomi dei professionisti e degli esperti con i quali siamo fieri di aver potuto collaborare dal 2010. Siamo sempre stati chiari su questo tipo di supporto finanziario e ora queste informazioni sono ancora più facilmente accessibili e fruibili.

 

2.The Coca-Cola Company conduce ricerche proprie?

The Coca-Cola Company non conduce ricerche proprie ma supporta le attività di enti di ricerca e università accreditate e indipendenti. Come emerge dall’elenco pubblicato, tra questi figurano alcune delle università ed organizzazioni maggiormente riconosciute al mondo per le specifiche aree di competenza. Esse mantengono le proprie rigorose politiche e procedure sulle modalità di programmare e condurre le ricerche, compresa l’applicazione di limiti al ricevimento dei fondi per la ricerca.

 

3. Perché Coca-Cola finanzia organizzazioni in ambito medico e scientifico?

Forniamo contributi finanziari a organizzazioni in ambito medico e scientifico mediante The Coca-Cola Foundation e The Coca-Cola Company (a livello societario, di gruppo e di Paese). Supportiamo in vari ambiti le organizzazioni affinché possano creare, promuovere e sviluppare programmi rivolti alla promozione della salute e del benessere. Supportiamo anche enti ed organizzazioni che si occupano di incrementare la consapevolezza del pubblico, avvicinandolo a uno stile di vita equilibrato e attivo.

 

4.Perché The Coca-Cola Company finanzia la ricerca?

The Coca-Cola Company finanzia la ricerca per approfondire le tematiche relative ai propri prodotti. Per questo abbiamo fornito finanziamenti a professionisti ed enti indipendenti e autorevoli che si impegnano e sono tenuti a:

  • condurre la ricerca basandosi su prove scientifiche, in modo trasparente ed obiettivo;
  • generare un’ipotesi di studio appropriata e condurre una ricerca capace di rispondere ai quesiti più pertinenti, piuttosto che favorire un particolare risultato;
  • mantenere il pieno controllo del progetto di studio, dell’esecuzione e della raccolta, dell’analisi e dell’interpretazione dei dati.

I ricercatori sono inoltre incoraggiati a pubblicare le proprie fonti di finanziamento in tutte le pubblicazioni e le presentazioni pubbliche dei dati.

In nessuna circostanza The Coca-Cola Company ha il diritto di impedire la pubblicazione dei risultati della ricerca; inoltre, non saranno erogati finanziamenti subordinati al risultato della ricerca.

The Coca-Cola Company finanzia ricerche per ampliare le sue conoscenze: per noi è il modo migliore per informare i consumatori sugli ingredienti che usiamo, sui prodotti e gli imballaggi che utilizziamo.

 

5. Che ricerche sono incluse nella lista? Perché avete escluso alcune ricerche?

Abbiamo incluso nella lista i finanziamenti alla ricerca forniti da The Coca-Cola Company (a livello societario, di gruppo e di Paese) a soggetti con sede in Italia per ricerche in materia di alimentazione, nutrizione e salute, o sull’attività fisica. Abbiamo escluso le ricerche da parte di soggetti senza sede in Italia e quelle non finanziate da The Coca-Cola Company (a livello societario, di gruppo e di Paese). Sono inoltre escluse dalla lista le ricerche sullo sviluppo di nuovi ingredienti, imballaggi, prodotti o marchi che non sono legati all’alimentazione, la nutrizione e la salute o all’attività fisica.

 

6. Quali garanzie abbiamo che l’elenco pubblicato sia completo?

Ci siamo impegnati in buona fede a divulgare tutti i finanziamenti che rispondono ai criteri di inclusione. Qualora avessimo involontariamente omesso dall’elenco un elemento, lo inseriremo in uno dei prossimi aggiornamenti, che sono programmati ogni sei mesi.

 

7. Vi aspettate che le organizzazioni che ricevono un supporto finanziario da Coca-Cola sostengano i vostri prodotti?

No. Il finanziamento viene erogato senza condizioni e serve a supportare la mission e gli obiettivi dell’organizzazione a cui viene erogato.

 

8. Credete che i prodotti di The Coca-Cola Company contribuiscano al problema dell’obesità?

Non esiste una soluzione semplice per affrontare il problema dell'obesità, ma noi ci impegniamo seriamente nel fare la nostra parte incoraggiando la moderazione con piccoli formati, offrendo bevande a ridotto, basso o nullo contenuto calorico promuovendo formati più piccoli, fornendo informazioni chiare sulle etichette dei nostri prodotti per favorire delle scelte consapevoli.

 

9. Come potete occuparvi della soluzione dell’obesità se siete parte del problema?

Siamo consapevoli che l’obesità è un problema serio che ha ripercussioni sulle singole persone, sulle famiglie e sulle comunità di tutto il mondo. Ecco perché abbiamo lavorato con altre aziende, i Governi e la società civile per supportare i programmi più efficaci per affrontare questa problematica.

Per tutti, nel mondo, sta diventando sempre più importante assumere meno zuccheri, siano questi contenuti nel cibo o nella bevande. Nel pieno rispetto dei consumatori e delle loro esigenze, e in accordo con le raccomandazioni delle istituzioni sanitarie mondiali, stiamo mettendo in atto interventi in questa direzione, tra cui il ripensare alcune delle ricette dei nostri prodotti per ridurre lo zucchero.

Ecco cosa abbiamo fatto e cosa stiamo facendo:

  • Il 60% dei prodotti Coca-Cola sul mercato italiano è a ridotto, basso o nullo contenuto calorico.
  • Oltre 1/3 dei prodotti venduti nel 2016 in Italia è a ridotto, basso o nullo contenuto calorico.
  • Dal 2005 al 2015 abbiamo ridotto dell’8% il contenuto calorico medio delle nostre bevande principali (Coca-Cola, Fanta e Sprite).
  • Stiamo investendo nella promozione dei formati più piccoli e continueremo a farlo attraverso una strategia che punta su confezioni di formato ridotto: Coca-Cola Original Taste, Coca-Cola Zero Zuccheri Zero Calorie, Coca-Cola Life, Fanta e Sprite saranno disponibili in formati più piccoli (da 150, 200 e 250 ml).
  • Nel 2016 abbiamo introdotto Coca-Cola Life e nel 2017 l’abbiamo rilanciata con il 50% di calorie in meno con zucchero ed estratto di stevia (grazie al 50% di zuccheri in meno rispetto alla maggior parte delle bevande cola zuccherate in Italia, con glicosidi steviolici).

 

Ultimo aggiornamento: 15 maggio 2017.