Abbiamo recentemente divulgato i volumi di imballaggi in plastica utilizzati nel corso del 2017 a livello globale per imbottigliare le nostre bevande: parliamo di 3 milioni di tonnellate. Il dato è stato pubblicato nel report “New Plastics Economy Global Commitment” della Ellen MacArthur Foundation – istituzione leader nel mondo per la promozione e lo sviluppo dell'economia circolare.

La scelta di comunicare in modo trasparente il nostro impatto rientra nella più ampia iniziativa del "World Without Waste" avviata lo scorso anno, perché – quando si tratta di ambiente e sostenibilità – Coca-Cola è sempre in prima linea per garantire che tutti i suoi packaging vengano riciclati correttamente.

Un numero importante dietro al quale non vogliamo nasconderci, perché siamo già impegnati per migliorarci. Ecco come.

A livello globale, l’obiettivo è creare un nuovo standard globale per il packaging delle bevande e per questo stiamo:

  • investendo nel packaging: a oggi, la maggior parte (87%) delle confezioni usate dall’Azienda è riciclabile. Entro il 2025 tutte le confezioni prodotte da The Coca-Cola Company saranno riciclabili a livello globale. In Italia, già oggi, tutte le confezioni sono 100% riciclabili. L’Azienda produrrà confezioni migliori, sia con l’impiego di un maggior numero di materiali riciclati, sia sviluppando resine a base vegetale o riducendo la quantità di plastica presente in ogni contenitore. Entro il 2030, inoltre, produrrà bottiglie costituite per il 50% da materiale riciclato.
  • investendo nelle comunità in cui siamo presenti: entro il 2030, per ogni bottiglia o lattina vendute, indipendentemente da chi verrà prodotta, The Coca-Cola Company si impegna a favorirne la raccolta e il riciclo. L’Azienda investirà risorse per aiutare i consumatori a capire cosa, come e dove riciclare, lavorando accanto alle comunità locali, i partner industriali, i clienti e i consumatori per contribuire ad affrontare problemi quali la spazzatura e i rifiuti che infestano i nostri mari.

Ma c’è di più. Ecco qualche numero italiano.

La percentuale di PET (la plastica che viene utilizzata per le nostre bottiglie) che il Sistema Coca-Cola immette nel mercato italiano è pari a meno del 1,5% rispetto al totale di tonnellate di plastica immessa nel mercato (30.870 tonnellate - Dato Corepla 2017): in un solo anno, dal 2017 al 2018, questo dato è stato ulteriormente ridotto del 10% (dati Coca-Cola HBC Italia e Sibeg).

Per il recupero delle bottiglie di bevande è molto importante il ruolo dei consumatori e degli esercizi commerciali, che – dopo il consumo – devono correttamente gettare questo imballaggio, principalmente attraverso COREPLA, il Consorzio di riferimento per la raccolta e il riciclo degli imballaggi plastici: il 60% (275.000 tonnellate – Dati 2019 Plastic Consult per Assobibe) delle bottiglie di bevande consumate vengono correttamente conferite attraverso la raccolta differenziata e, di queste, il tasso di riciclo è superiore alla media nazionale, intorno al 62% (Dati 2019 Plastic Consult per Assobibe) di quanto immesso.

Nel corso del 2018, Coca-Cola ha iniziato a introdurre nel mercato italiano bottiglie che utilizzano una parte di PET riciclato (rPET). L'obiettivo è quello di sostituire entro il 2020 il 26,3% della quantità totale di PET immessa nel mercato, fino ad arrivare a sostituirne almeno il 50% entro il 2030.

Quello del recupero del packaging è un problema che affligge tutto il mondo – ma non si è creato da solo – e, come ogni azienda, è nostra responsabilità contribuire a risolverlo.

Il New Plastics Economy Global Commitment dall’Ellen MacArthur Foundation

L’impegno a essere più aperti e chiari riguardo all’uso della plastica riguarda 150 aziende di ogni settore dell’industria della plastica. In particolare, Coca-Cola fa parte del ristretto gruppo delle 31 imprese (su 150) che hanno scelto di condividere in maniera trasparente i dettagli del loro impatto globale della plastica.  

Nessuna società era stata chiamata a divulgare questa informazione e la scelta di esplicitarlo è stata accolta più che positivamente dall’Ellen MacArthur Foundation che ha così commentato: “Ci complimentiamo con le realtà che hanno pubblicato queste informazioni e incoraggiamo tutte le altre che producono e utilizzano la plastica a fare altrettanto”.

Se da un lato oggi si parla e si discute molto del ruolo della plastica, dall’altro le bottiglie di plastica sono una componente fondamentale dei packaging attualmente utilizzati, proprio per la loro praticità.

L’impegno a essere sempre più trasparenti sui packaging utilizzati è uno degli obiettivi principali di Coca-Cola. Questo sta contribuendo alla pubblicazione di qualche titolo controverso sui giornali, ma è la cosa giusta da fare e continueremo quindi a lavorare in questa direzione.