Sette miliardi di sogni. Un Pianeta. Consumare con cautela”. Con questo titolo, che evoca le grandi questioni globali della sostenibilità e dell’uso consapevole delle risorse naturali, si festeggia oggi a Expo Milano 2015 la Giornata Mondiale dell’Ambiente.

Coca-Cola ha voluto celebrare questa importante ricorrenza presentando in anteprima mondiale a Expo 2015 la prima bottiglia di PET al mondo di origine completamente vegetale, frutto di un lungo lavoro di ricerca nel campo dell’innovazione sostenibile.

PlantBottle™ sfrutta una tecnologia brevettata che converte gli zuccheri naturali presenti nelle piante in ingredienti per la realizzazione di bottiglie in PET. L’aspetto, le caratteristiche e le possibilità di riciclo  sembrano quelli della comune plastica PET, ma in verità questa bottiglia ha un impatto ambientale molto più lieve per il pianeta e le sue risorse.

Oggi siamo arrivati a una pietra miliare, a uno sviluppo fondamentale nell’ambito del portfolio della nostra azienda” ha detto Nancy Quan, Global Researcher e Development Officer. “La nostra visione è stata quella di massimizzare una tecnologia rivoluzionaria, utilizzando responsabilmente materiali di origine vegetale per creare la prima bottiglia di plastica PET interamente riciclabile al mondo, prodotta al 100 per cento  da materiali rinnovabili. Siamo pertanto molto lieti di presentare le prime bottiglie ottenute con questa tecnologia all'Expo di Milano, dove si celebra ai più alti livelli l’innovazione sostenibile”.


Dal 2009 The Coca-Cola Company ha distribuito oltre 35 miliardi di bottiglie in quasi 40 paesi, utilizzando l’attuale versione del suo packaging PlantBottle, formato al 30% da materiali di origine vegetale. Secondo le stime di The Coca-Cola Company, l’uso di questo tipo di bottiglia ha contribuito a far risparmiare l’equivalente di 360mila tonnellate in emissioni di diossido di carbonio.

Il packaging PlanBottle mantiene le caratteristiche di alta qualità che i consumatori si aspettano, ma con il beneficio aggiuntivo di essere prodotto da materiali rinnovabili. Questo packaging può essere utilizzato in diversi formati e può contenere acqua, bibite gassate, succhi e tè.

Per creare il suo packaging PlantBottle, The Coca-Cola Company al momento utilizza la canna da zucchero e gli scarti derivanti dalla sua lavorazione. Entrambi i materiali rispettano i criteri di sostenibilità fissati dall’azienda per individuare gli ingredienti di origine vegetale più adatti alla PlantBottle. Tra i principi guida rispettati ricordiamo il fatto di giovare all’ambiente, di rispettare la sua social performance, e di evitare impatti negativi sulla sicurezza alimentare.