Il 15 maggio 1950, per la prima volta nella storia, Coca-Cola si guadagnò la copertina della rivista “Time” , in un’illustrazione che rappresentava il famoso disco rosso che offre una Coca-Cola ghiacciata, nella classica bottiglia di vetro, al pianeta Terra. Quella copertina e quella data hanno rappresentato una pietra miliare per Coca-Cola.

UN MARCHIO GLOBALE

Coca-Cola divenne un brand globale nel 1926, quando Robert W. Woodruff creò il Dipartimento Servizi Esteri di Coca-Cola. Quell’espansione accelerò ancor più quando The Coca-Cola Company costruì 64 impianti di imbottigliamento in ogni angolo del pianeta, per mantenere la promessa fatta da Woodruff: ogni uomo in divisa doveva avere la possibilità di acquistare una bottiglia di Coca-Cola per 5 centesimi, ovunque si trovasse e qualunque fosse il costo per l’azienda. Nel 1950 il “Times” scrisse nel suo articolo: “Il sole non tramonta mai su Coca-Cola”. E Coca-Cola è stata riconosciuta come uno dei primi marchi veramente globali.

L’articolo di cinque pagine raccontava le operazioni oltreoceano e faceva notare che la crescita così vistosa di The Coca-Cola Company era dovuta in buona parte al rigoroso training al quale erano sottoposti i partner internazionali, così che l’azienda di fatto era locale in ogni paese nel quale operava . Si legge infatti che “Coca-Cola lascia i suoi guadagni là dove è imbottigliata e stimola lindustria locale di quei paesi. In pratica, tutti i frigoriferi portatili, le bottiglie, le casse, le uniformi e il materiale pubblicitario adoperati nei paesi stranieri sono prodotti fuori dagli Stati Uniti”.

L’illustrazione per la copertina di “Times” fu creata da Boris Artzybasheff, un famoso disegnatore che tra il 1941 e il 1965 ha realizzato oltre 200 prime pagine della rivista. In The Coca-Cola Company, quella copertina riveste un significato particolare perché all’epoca Robert Woodruff, nostro capo per molti anni, si era rifiutato di posare in fotografia, come gli era stato chiesto, affermando che il marchio . La sua visione a lungo termine per The Coca-Cola Company, a conclusione dell’articolo del “Time”, suona ancora attuale: “Noi non trascuriamo il mondo; giochiamo sul lungo periodo. Abbiamo deciso di vivere nel mondo e che il mondo sopravvivrà, deve sopravvivere ed essere un posto dignitoso nel quale vivere”.