Sviluppare, acquisire e programmare nel tempo le innovazioni sostenibili: è questa la strategia globale adottata da Coca-Cola in ambito ricerca e sviluppo, come ci ricorda Nancy Quan, Responsabile Ricerca & Sviluppo Globale per The Coca-Cola Company.
I sei centri di R&S di Coca-Cola nel mondo sono collegati a poli di valutazione e acquisizione esterna delle tecnologie (ETA), che mettono in contatto l’azienda con partner, imprenditori, startup tecnologiche e ricercatori universitari.

Oggi che il mondo è così interconnesso e che si sviluppano nuove tecnologie a ritmo incredibile, ad Atlanta non possiamo rimanere con le mani in mano: dobbiamo uscire, avvicinare i consumatori e comprendere con molta chiarezza che cosa accade nel mondo” ha detto Quan. “Noi crediamo infatti che il nostro raggio d’azione sia uno dei punti di forza fondamentali della nostra azienda, e quindi abbiamo investito tempo a mettere insieme quello che abbiamo definito ‘Modello distribuito, connesso e condiviso di R&S­’. Quando tutto combacia ed è collegato, sia a livello interno sia con il mondo esterno, si avvera l’incantesimo”.

Nancy Quan ci racconta che il suo team è responsabile dell’innovazione di prodotti, ingredienti, packaging, attrezzature e altro, e che l’azienda sta collaborando con partner di altri settori. Ci sono molti esempi di come la Comunità Globale di Ricerca & Sviluppo di Coca-Cola lavori perfettamente per creare innovazioni importanti che diano risultati per il modello di sostenibilità dell’azienda, che parte dal benessere personale, passando per quello delle comunità in cui operiamo, finendo con quello dell’ambiente: da nuovi prodotti a base di edulcoranti naturali alla possibilità di emancipare economicamente alcune comunità per mezzo delle imprese sociali, attraverso EKOCENTER, dalla tecnologia della PlantBottle ai refrigeratori ad alta efficienza energetica.

Ciascun centro di R&S lavora a stretto contatto con i team marketing di Coca-Cola per soddisfare le necessità locali più importanti e si concentra su aree specifiche di innovazione. “Questo ci consente di espandere il nostro raggio d’azione nel mondo con una maggiore consapevolezza dei consumatori” ha dichiarato Quan.

Il network consente inoltre a Coca-Cola di applicare un modello guida di mercato per lanciare prodotti innovativi.

Secondo Quan, le competenze del team Ricerca & Sviluppo di Coca-Cola si sono evolute nel corso degli ultimi anni, andando oltre la mera perizia tecnica.

Siamo alla ricerca di talenti creativi, portati a pensare su scala globale, che sappiano influenzare, allacciare rapporti, fare rete e soprattutto concretizzare i progetti” ha spiegato. “Questi talenti devono avere un’apertura mentale che consenta loro di attingere idee fuori dal modo Coca-Cola, trasformarle in qualcosa di adatto al nostro business e poi convincere il nostro complesso sistema a lanciarle sul mercato”.