Chiara, fresca, nuova… Sprite! Con questo slogan Sprite si presenta al pubblico italiano nel febbraio 1981, dopo il successo ottenuto in Spagna, Germania e Grecia. Il gusto di lime, la trasparenza di cristallo e la sua freschezza conquistano subito gli italiani.

Ma la storia di Sprite era già iniziata da tempo, tanto che quest’anno festeggia i suoi primi 55 anni! La bevanda al sapore di lemon-lime più conosciuta al mondo, unica per qualità, gusto e dosaggio degli ingredienti, è più in forma che mai e pronta a dissetare le prossime generazioni.



Tutto comincia nel lontano 1956, quando Fanta Beverage Company riunì un comitato di gestione per sviluppare una bibita chiara, gassata e dal sapore piacevolmente aspro: la futura Sprite. L’obiettivo è conquistare il mercato dei mixer, quindi il gruppo di lavoro si rivolge alle persone tra i 18 e i 25 di età. Cinque anni dopo, Sprite arriva sul mercato e la sua pungente asprezza, ottenuta grazie al lime, incontra subito il favore del pubblico, portando una vivace concorrenza tra i soft drink e guadagnandosi preferenze tra le bevande gassate alternative alle Cole... 

Nel frattempo, Fanta Beverage Company è diventata una divisione di Coca-Cola Company. La gamma di scelta di The Coca-Cola Company soddisfa così i consumatori di ogni età: Fanta e Coca-Cola per i più giovani e Sprite per i giovani adulti.

Nel 1974 una nuova svolta: negli Stati Uniti Coca-Cola annuncia l’introduzione di una formulazione per Sprite senza zucchero. Dopo diversi mesi di prove sul gusto, Sprite sugar free è pronta per il primo test sul mercato che viene condotto nella città di Grand Rapids, Michigan.

Nel corso degli anni '80 Sprite diventa una vera e propria icona, anche grazie ad alcune campagne pubblicitarie indimenticabili. Il 1980 è l’anno dello slogan “When you're reachin' for more, reach for Sprite” (che in italiano suonerebbe “Quando punti in alto, bevi Sprite”), in cui Sprite viene associata per la prima volta all’universo sportivo, mentre è del 1983 lo spot "Only Sprite", anno in cui escono i risultati di una ricerca di marketing indipendente in base alla quale Sprite è preferita alla storica rivale 7-Up: il gradevole mix di limone e lime di Sprite è il gusto preferito dalla maggioranza dei consumatori.

Il 1994 segna l’inizio della collaborazione tra Sprite e l’NBA. Sprite diventa infatti il soft drink ufficiale del campionato di basket americano, il più prestigioso del mondo. Il rapporto tra Sprite e lo sport si rafforza con questa proficua collaborazione . ll 1994 è anche l’anno di un’altra mitica pubblicità di Sprite: "Obey Your Thirst" (reso in italiano con “Ascolta la tua sete”) che enfatizza la freschezza di Sprite e il suo potere dissetante.

Il 7 febbraio 2003 Atlanta, la città natale di Coca-Cola, si tinge di verde per l'NBA All-Star 2003, l’evento-spettacolo della stagione di pallacanestro americana. E il campione LeBron James, allora giovane promessa, diventa ambassador di Sprite e Powerade partecipando da protagonista ad innumerevoli attività di marketing, pubblicità e promozioni.

Ma per Sprite le sfide non sono finite. Il 2003 è anche l’anno del lancio in Italia di Sprite Ice Cube, una nuova formula a basso contenuto calorico, ancora più fresca grazie a un pizzico di sapore di menta.

Nel 2007, Sprite Zero si aggiudica un bronzo nella categoria Radio del più prestigioso premio mondiale di creatività, Cannes Lions, per una serie di spot radiofonici realizzati dall’agenzia Saatchi & Saatchi in Danimarca.

Sprite in Italia conta moltissimi fan, che la amano e che vengono ricambiati: l’anno scorso, due di loro (e molto fortunati) hanno vinto un’indimenticabile esperienza nella Grande Mela dove hanno assistito all’All Star Game, uno dei maggiori eventi della stagione NBA, secondo per partecipazione e risonanza solo al Super Bowl.

Una super opportunità data da Sprite e che testimonia il solido legame fra il basket e il brand.

.... Chissà cosa ci riserverà il 2016… stay tuned!