Nel 2010 l’azienda ha effettuato una serie di studi sulla “water and carbon footprint”, cioè sull’impronta idrica e carbonica dei prodotti Coca-Cola in Europa.

Gli studi sull’impronta idrica ci aiutano a misurare e comprendere meglio come tutto il nostro sistema utilizza l’acqua, nelle operazioni dirette e attraverso tutta la filiera. Siamo da anni impegnati in prima linea nello studio della nostra impronta idrica, non ultimo il nostro coinvolgimento diretto nella nascita del Water Footprint Working Group, diventato oggi il Water Footprint Network.

Nel 2010 abbiamo lavorato al fianco di The Nature Conservancy per mettere a punto un report su tre valutazioni condotte sulla nostra azienda, una delle quali sull’impronta idrica della bottiglia di Coca-Cola in PET da 500ml, prodotta nell’impianto di imbottigliamento CCE (oggi CCEP) di Dongen nei Paesi Bassi.   

L’impronta idrica totale di una bottiglia in PET da 1 litro è di 70 litri di acqua. Questa include tutto ciò che viene utilizzato nel processo di produzione, dal packaging agli ingredienti.

Il report completo è disponibile qui: http://waterfootprint.org/media/downloads/CocaCola-TNC-2010-ProductWaterFootprintAssessments_1.pdf